L'autore Giorgio Imperato; sullo sfondo le rovine di Machu Picchu in Perù.

Aneddoti di vita e non solo

Di cosa parlerà la nuova rubrica Food and Friends
VENERDI 12 FEBBRAIO 2021 | DI GIORGIO IMPERATO | TEMPO DI LETTURA: 2 MINUTI
*Questo articolo è uscito nel numero di Gennaio-Febbraio 2021 di Terre & Culture, nella rubrica Food and Friends

L' idea di creare una rubrica dedicata a Food & Friends è scaturita da vari aneddoti raccontati tra amici in serate trascorse insieme a tavola, dove si è costruita un'amicizia che spesso non si sa come sia iniziata, ma si sa, invece, che non finirà mai. La rubrica F&F, attraverso la presentazione di personaggi, località e specialità, consentirà di vivere emozioni che hanno stimolato e arricchito la vita di chi le può raccontare, trasformando il racconto in un vero e proprio viaggio di reciproca conoscenza, scoprendo insieme il bello, il buono ed il sano della vita.


Oltre a personaggi si parlerà di piccolissimi e magici villaggi che a tutt'oggi, a distanza di oltre 500 anni, mantengono le loro antiche tradizioni di storia, lingua, artigianato, religione e cultura alimentare, lontanissime dall'attualità dei ritmi di questa nostra vita moderna, e molte saranno le piacevoli sorprese. Sarà dedicato spazio non solo ad argomenti ed aneddoti belli e vissuti, legati alla scoperta di tradizioni e culture intramontabili, ma é la partecipazione diretta dei lettori che costituirà una componente importante della Rubrica F&F per la creazione di un circuito turistico-culturale, nonché la prospettiva di costituire una Associazione tesa alla ricerca e diffusione di valori di territori con storia e tradizioni da ricordare.


La scelta di realizzare inserti in doppia lingua italiana e inglese, si è resa necessaria non solo per la partecipazione di corrispondenti di paesi esteri, ma anche per la presenza di programmi e progetti finalizzati alla promozione, alcuni già in fase di realizzazione ed altri in bozza ma condivisi da componenti interessate alla internazionalizzazione delle proprie realtà, per cui verranno pubblicati al solo scopo di catalizzare scambi e joint venture.

Grazie a testimonianze di amici corrispondenti, la rubrica allargherà orizzonti e conoscenze, come l'esperienza vissuta in una bellissima chiesa sconsacrata in una cittadina australiana, con la partecipazione di una intera comunità alla preparazione di una cena rinascimentale per festeggiare un amico medico che aveva ricevuto la segnalazione al Premio Nobel e per questa iniziativa la chiesetta ha ripreso tutta la sua sacralità, ora tempio del cibo di qualità e salute. Altra anticipazione l'avventurosa e movimentata vita di un vero principe che per amor dei cavalli e delle belle donne ha girato il mondo vivendo in bellissime dimore d'epoca, poi in fattorie di campagna, ed infine piccoli monolocali, fino a vivere oggi come Stalliere.. felice tra nobili ricordi e dipinti di belle amanti forse più legate ai suoi cavalli che a lui stesso!!!!

Salernitano, anche se di origini normanne e libanesi, Giorgio Imperato vanta una spiccata predilezione per i viaggi “di contatto”, per respirare e vivere la realtà dei paesi e popoli visitati. All'attivo ha varie iniziative fieristiche e missioni economiche in vari paesi esteri, oltre che un’attività di Spot Promotion nel campo della promozione e qualificazione dei prodotti tipici italiani.