Menu

Matera, capitale europea della cultura 2019 Featured

“Open Future”, questo è il logo che dal 19 gennaio, Matera ha scelto per festeggiare la sua affermazione come “Capitale europea della Cultura 2019”. Il meritato successo le regala anche un altro primato: è la prima città del sud a fregiarsi di questo ambìto titolo. Per ottenerlo si è confrontata in una competizione con altre cinque città italiane (Ravenna, Cagliari, Lecce, Perugia e Siena), altrettanto belle e altrettanto meritevoli di vincere tale titolo. Dopo ben 6 anni dalla candidatura, l'annuncio ufficiale è arrivato il 7 ottobre 2014 da parte dell'allora ministro ai Beni e alle Attività culturali e al Turismo Dario Franceschini. Matera non sarà sola in questa avventura, infatti questa competizione prevede la condivisione del titolo con un'altra città, e in questo 2019 Matera si troverà in associazione con Plovdiv, cittadina della Bulgaria. Una bella soddisfazione per i materani che stanno vivendo la favola della rinascita di Matera con un impegno superlativo, ben consci del loro ruolo da interpretare al meglio, per sfruttare un'occasione e far conoscere la storia e le tradizioni di un piccolo grande gioiello del nostro Paese. L'ultima città italiana ad aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento, è stata nel 2004 Genova che in quel periodo ha restaurato palazzi storici e costruito percorsi ancora oggi molto gettonati dal turismo culturale. Girovagando per Matera si vedono ancora innumerevoli cantieri aperti per rendere più vivibile e accogliente la città dei Sassi. Il 2019 sarà per Matera un anno ricco di eventi di ogni sorta e che termineranno il 20 dicembre. La lunga kermesse si protrarrà per 48 settimane e avrà gli occhi del Mondo puntati su quei “Sassi” che nel passato ospitavano in condizioni di vera povertà una popolazione forte e laboriosa che oggi si è potuta riscattare ed è pronta a ospitare chiunque voglia ammirare le sue bellezze..

Related items

torna su
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok